martedì 14 ottobre 2014

Dizionario Esoterico : Simboli, Sigilli e Segnature


Ecco come promesso il post sui simboli, sigilli e segnature.  Anche su questi ho visto spesso che si fa confusione e quindi passo subito a parlarvene.

Simbolo:
L'etimologia di simbolo è di matrice greca, dove indicava un pezzetto di terracotta che veniva staccato e diviso tra due persone che avevano stretto un patto fra di loro, in modo che unendo i due pezzi che combaciavano perfettamente nessuno avrebbe potuto tirarsi indietro rinnegando il patto.

Per capire bene cosa è il simbolo secondo me è meglio dire cosa non è:
il simbolo si differenzia dai marchi, che hanno un valore solamente soggettivo e che vengono usati per indicare un'origine fattuale;
ma soprattutto il simbolo non è un segnale, perché un segnale ha un puro valore informativo e non evocativo.
Ecco, è qui che sta il valore del simbolo per una strega, nel suo valore evocativo: evocativo di un'idea, di una divinità, di un potere, di un legame, di una funzione, di un'energia, di un elemento, di un rapporto, di una corrispondenza.
Questo accade proprio perché il simbolo può essere convenzionale, in virtù di una convenzione sociale (una bandiera è un simbolo di unità, convenzionalmente riconosciuta dalle persone che si riconosco come facenti parte di un dato gruppo), e può essere analogico, capace cioè di evocare una relazione tra un oggetto concreto e un'immagine mentale (il pentagramma è un simbolo analogico, non è una semplice stella, racchiude in se i simboli dei 4 elementi e dello spirito).


Sigillo
Inutile dire che alla parola sigillo viene subito in mente "salomonico", e la connessione è giusta, ma bisogna precisare come si passa da un simbolo ad un sigillo.
Il sigillo è fondamentalmente un segno speciale che serve a dare validità o a garantire un certo tipo di risultato. Può anche avere la funzione di "chiusura", di bando.
Quindi venendo al succo della differenza: il sigillo essendo un segno è quello che significa, cioè le rappresentazioni grafiche di cui è costituito rimandano non a significati altri, ma rappresenta connessioni ben precise.
La differenza quindi sta nel fatto che il sigillo rappresenta un certo numero di elementi in senso figurato, un simbolo ha un valore intrinsecamente evocativo invece. Inoltre potremmo dire che il simbolo ha una funzione passiva, a meno che esso non venga fatto oggetto di un incanto specifico da parte della strega, mentre il sigillo è creato appositamente con lo scopo di svolgere un compito, quindi ha una funzione attiva.
I sigilli salomonici spesso sono conosciuti solo come facenti parte dell'Ars Goetia, che io non tratterò mai, perché:
1) non sono interessata a questa pratica
2) non ho alcuna intenzione di scoprirne la validità o veridicità con il risultato di scomodare cose che è preferibile che restino dove sono....se ci sono.
Questa però è solo parte della storia, infatti il buon vecchio Salomone non si occupò solamente di angeli e demoni, ma anche di creare un sacco di sigilli con funzioni che nel percorso di una strega possono tornare molto utili. Ovviamente come avrete capito questo post non si occupa di trattare nello specifico tutti i sigilli salomonici che mi sentirei di consigliarvi; ma serve solo come punto di riferimento per non fare confusione:) I sigilli li tratterò ovviamente, ma nel corso di questo viaggio insieme, uno per volta, quando ce ne sarà bisogno:)


Segnatura
Anche le segnature sono state ideate da Salomone, che ne parla nel secondo libro della Clavicola, nella parte della Teurgia. Salomone dunque non solo creò le segnature in relazione ai pianeti, ma le associò appunto ad angeli ed arcangeli; che invece la magia classica sostituisce per così dire con il nome di Spiriti Planetari, e in questo caso non si è più in presenza di sigilli ma di glifi, che sono identici, ma cambia appunto l'entità di riferimento. Il fatto che sia stato Salomone il creatore delle segnature è indiscutibile proprio perché molte di queste segnature figurano nei suoi sigilli.
Solitamente l'uso che se ne fa è relativo al dominio dell'angelo o dell'arcangelo ed al bisogno che si ha, mentre invece relativamente alla magia classica ed ai glifi, questi vengono spesso incisi sulle candele (partendo dall'alto verso il basso) proprio per rappresentare il dato spirito planetario ed evocarne le caratteristiche. 
Anche in questo caso non tratterò tutte le segnature/glifi perché non è questo il momento giusto:)
Vi lascio soltanto alcune immagini con le segnature/gliffi dei pianeti:)





Nessun commento: