lunedì 8 dicembre 2014

I tre giorni del cammino -Primi Approcci

Chiedo scusa per l'assenza prolungata ad oltranza quasi, ma questo per me non è stato il migliore dei periodi. Ho dovuto fare delle scelte molto importanti, il cui impatto non ho ancora avvertito, perché come al solito lo sentirò tutto d'un colpo, quando meno me lo aspetto.
Un anello, anzi direi L'Anello a cui tenevo di più mi ha mostrato tra l'altro chiaramente che non solo io, ma anche lui era saturo, e da brillante, bianco e puro è passato ad assumere un colore marroncino e triste. Sta di fatto che ho deciso di buttarmi nella pratica, e vi giuro che non ho mai avuto il coraggio nemmeno di accendere un incenso ancora, quindi la scelta che ho fatto è davvero importante e significativa per me.
Da tre giorni ho pensato bene di seguire il consiglio di Skayler (sempre su Sacerdotesse di Avalon ) in un suo post dedicato al percorso religioso della Dea, dove consigliava di fare "I tre giorni del cammino" e siccome sono senza vergogna vi racconterò come è andata XD Prima però vi spiego un po come fare, se voleste anche voi provare come ho fatto io:)


I tre giorni del cammino
I tre giorni del cammino sono, o meglio dovrebbero essere, giorni in cui ci si prepara ad affrontare il viaggio che si intraprende nel momento stesso in cui si conosce la Dea e il Dio. Ci si dovrebbe dunque disconnettere dalla tecnologia il più possibile, si dovrebbe magiare sano e senza assumere possibilmente cibi grassi, carne, latte e derivati, che affaticano tanto il corpo e rallentano quella lucidità ideale per affrontare e ponderare sulle scelte importanti. Sono giorni che si possono impiegare nella ricerca dei primi strumenti che ci saranno utili, ed il mio consiglio è di non pensare magari all'athame fighissimo o alla coppa ultreyeah...ma bensì a strumenti che saranno davvero indispensabili fin da subito. Procuratevi magari se ci riuscite una bottiglia di vetro scura, con la chiusura ermetica, che vi sarà utilissima per contenere appunto l'acqua benedetta e caricata dalla Luna che userete in quei giorni. Provate a cercare un piccolo contenitore dove mettere il sale, cercate candele, incensi e state il più possibile all'aria aperta (il che non vuol dire di certo farsi la passeggiata in centro con le amiche, ma non c'è bisogno che ve lo dica, no?), e quando siete in casa provate con piccoli esercizi come il Radicamento, il Centramento, la Visualizzazione e la corretta Respirazione. Meditate, o almeno iniziate a farlo, qualunque sia il risultato l'importante è avere costanza. Dedicatevi alla scrittura del vostro Bos o iniziare il vostro Libro specchio, insomma concentratevi e calatevi nella parte della strega, sarà un test per capire se questa è la strada giusta per voi.
La sera prima di iniziare questi tre giorni esponete sotto i raggi della Luna, crescente o piena, l'acqua ed il sale e lasciateli fuori tutta la notte e tutto il giorno. Dopodiché prima di andare a dormire mettete l'acqua in 4 bicchieri con tre pizzichi di sale ciascuno, dicendo qualche preghiera per il Dio e la Dea. Ponete i 4 bicchieri agli angoli del vostro letto e prima di dormire immaginate di essere in un luogo protetto: una sfera con tante piccole stelle, un prato d'erba morbida e profumata, su mille cuscini sotto il cielo stellato, o nel guscio di mezza noce come ho immaginato io eheheh.
Annotate le sensazioni, positive o negative poco importa, e continuate questo cammino per un minimo di tre giorni:)
  

La mia (vergognosa) esperienza
Giorno 0 : La Preparazione
Quattro giorni fa decido di fare un salto sul blog per vedere se qualcuno aveva lasciato un commento o una domanda, e mi accorgo che mancavano esattamente appunto 4 giorni alla nuova luna piena. Subito mi viene in mente questo mini percorso che appunto avevo preso su Sacerdotesse di Avalon e vado subito a cercarlo sul mio Bos in cartella. Decido quindi che quella sera stessa avrei lasciato sotto la Luna il sale e l'acqua che mi sarebbero servite la notte dopo, quindi mi procuro tutto e con furtività e tanto scotch assicuro i contenitori fiori dalla finestra.
Mi sentivo gasatissima per quello che stavo facendo, perché come detto prima non avevo mai nemmeno acceso una candela o un incenso, quindi anche esporre acqua e sale sotto la Luna mi sembrava una cosa così importante, delicata e carica di magia che mi tremavano quasi le mani.

Giorno 1: Inizia il percorso
Prima di mischiare insieme sale ed acqua ho posto le mani fuori dalla finestra e ad occhi chiusi ho fatto una richiesta alla Dea, e la sensazione che ho provato è stata indimenticabile...
Ho riempito 4 piccoli bicchieri di acqua e sale e li ho posti ai lati del letto, sperando che Brandy, la mia cucciolotta non se ne accorgesse. Povera illusa.
Il risultato è stato quello che poco a poco durante la notte ne ho dovuto togliere uno perché lei aveva deciso di bere il loro contenuto -.-'' Peccato perchè finalmente dopo settimane avevo ripreso a fare dei sogni.

Giorno 2: Si passa al piano B, B come barattoli
Ebbene si, ho preso dei barattolini, quelli dei succhi tipo all'Ace (.....oddio ne voglio uno ora >->), e ho travasato l'acqua, pensando che questa volta Brandy non avrebbe potuto combinare nulla. E invece si! Perchè nel cuore della notte sento "tunk", e uno dietro l'altro li ha fatti cadere tutti. Poi ho dovuto portarla fuori tipo alle 4 di notte perchè doveva fare i bisogni. Risultato? Anche quella notte sogni interrotti e al diavolo tutta la preparazione.

Giorno 3: Che brutta fine...
Brandy stava male quindi quale migliore cura che dormire con la sua mamma? Lei ha dormito tutta la notte, prendendosi poco a poco tutto il letto, e io sono rimasta in dormiveglia per evitare di farle male. In conclusione quello che sarebbe dovuto essere un cammino introduttivo alla pratica quotidiana si è trasformato in un allegro show delle notti in bianco per la sottoscritta.
CONCLUSIONI

Le conclusioni sono sia positive che negative:
positive in quanto effettivamente mettersi in testa di fare questa cosa ti gasa tantissimo, "entri nella parte", ti entusiasmi per tutto, e soprattutto per le paurose come me...ti toglie la possibilità di posticipare sempre questo passo fondamentale. Mi sono inoltre dedicata finalmente nel concreto al mio Bos, che per il momento ho stampato, ma ciò non toglie che sono sempre pagine frutto del mio impegno. Ho anche iniziato cucire su stoffa la "copertina" del mio libro delle dedicazioni, preghiere e pensieri, una sorta di Libro Specchio un po allargato che non vedo davvero l'ora di usare:)

Le conclusioni negative sono relative alle aspettative: calma, atmosfera zen, pace interiore...ci si aspetta sempre molto quando si iniziano attività come queste, ma se le aspettative non dovessero coincidere con la realtà state tranquille, fa tutto parte dell'essere streghe nel 2014. 

Spero che questo post possa essere utile a qualcuno di voi; e mi scuso con Skayler se non l'ho avvisata del fatto che ho scritto qui una cosa che ha ideato lei, ma non potevo non diffondere una cosa dal potenziale così bello e grande:)
Presto vi scriverò come avevo promesso i post sulla Luna e le sue fasi:)

Nessun commento: