martedì 17 febbraio 2015

Modern Witch League: Pantheon Tag 1° PARTE (Primi Approcci)

1)Anubis: Come ti senti riguardo la morte ?
2)Atum: Quali sono le tue più grandi imperfezioni?
3)Bastet: Hai un famiglio?
4)Hathor: Cosa ti porta gioia?
5)Horus: Qual è una cosa che hai avuto dopo aver "combattuto"?
6)Osiris: Credi nel mondo sotterraneo?
7)Ra: Senti di avere grandi responsabilità o prestare importanza per una determinata cosa?
8)Thoth: Quanto scrivi e Quanto leggi.
9)Arawn: Qual è la cosa/esperienza più terrificante che hai fatto/avuto?
10)Bran: Fonte di maggiore soddisfazione personale.
11)Brighid: Parlaci del tuo rapporto con il dio.
12)Cernunnos: Qual è il tuo animale preferito/totem/ animale con cui lavori?
13)Danu: Qual è il rapporto con la dea?
14)Morrigan: Cosa pensi che succeda quando moriamo?
15)Olwen: Qual è il tuo fiore preferito?
1)Da quando ho iniziato il mio cammino pagano sicuramente vivo la morte molto meglio di come non avvenisse quando ancora in me erano radicate le credenze cristiane, in particolare cattoliche. Aver capito che tutto segue un movimento ciclico, e che quindi dopo questa vita ce ne sarà un'altra, in altre forme, in altri luoghi tempi e dimensioni, mi rende molto più serena. Questo non toglie però che ho vissuto momenti tragici legati alla morte di persone a me care. Quei momenti mi turbano ancora, molto vividamente, e siccome non posso scappare al mio essere sensibile non posso che convivere con questa duplice certezza: quella del dolore e quella della serenità.

2)La mia più grande imperfezione è la paura di fare, agire, soprattutto per quanto riguarda la pratica. Aspetto sempre molto prima di fare qualunque cosa, cerco di aspettare la fase lunare giusta. Ho troppo rispetto per le divinità e gli altri "spiriti" e paura delle conseguenze di scelte avventate per buttarmi in modo incosciente e fare anche solo un sacchetino portafortuna.

3) Credo di si, nel senso che ho notato certi comportamenti molto positivi in questo senso da parte della mia pitbullina Brandy, ma credo di non essere ancora in grado di stabilirlo pienamente.

4)Mi porta gioia il pensiero di poter crescere e migliorare e imparare un sacco di cose nuove ogni giorno. Mi porta gioia sapere che un giorno sarò in grado di agire saggiamente padroneggiando le conoscenze che mi servono per onorare al meglio gli dei e per conoscere al meglio anche il mio mondo interiore.

5)Ho avuto la libertà di scegliere. Dopo una lunga lotta con me stessa e la religione cattolica ho avuto la libertà dai sensi di colpa, dai ripensamenti, dalla paura, e ho avuto anche la possibilità di sentire l'energia degli Dei. E a quel punto ho saputo di aver fatto la cosa giusta.

6)Se per sotterraneo ci riferiamo al mondo di sotto, cioè quel luogo dove risiedono gli spiriti degli antenati ma non solo, le energie di diversa natura rispetto a quelle del mondo di sopra o di mezzo, allora si. Non ho mai avuto esperienze dirette con questi "soggetti", e mi piacerebbe un giorno iniziare un lavoro con gli antenati. Ritengo sia sbagliato ignorare nella propria pratica questo mondo solo perché portatore in potenza di cose negative. Non tutto è solo bianco o solo nero, ma tutto è necessario. Sta a noi decidere come interagire con ciò che c'è intorno, sotto e sopra di noi.

7)Sento, come persona coerente con le proprie idee, di avere grandi responsabilità verso chi come me percorre il sentiero pagano, verso chi lo ha già battuto prima di noi, e verso chi è ancora all'inizio. Proprio per questo metto molto impegno nel diffondere il mio pensiero e le mie esperienze, e anzi spero presto di poter fare ancora di più, perché credo sia giusto farsi portatori nelle maniere quanto più valide possibili di valori, etica e spiritualità così importanti come quelle che io coltivo (o almeno provo umilmente a coltivare).

8)Scrivo abbastanza, non solo per studi religiosi, ma anche per diletto. Leggo abbastanza, anche se un tempo potevo permettermi di leggere molto di più, sia economicamente sia come tempo a disposizione.

9)Non aver accompagnato al meglio il mio amico nel suo viaggio. Mi sono lasciata prendere dalle mie debolezze umane, sono riuscita solo a chiedere alla Dea di Fare ciò che era meglio per lui.
Poi di più strettamente pagano ho vissuto periodi in cui ero circondata da energie orribili, rendevano l'aria irrespirabile, ma io sono una pietra non vedevo o sentivo nulla, subivo solo la cosa. L'episodio proprio più clamoroso fu un sera in cui non sentivo più la mano sinistra. O meglio dal gomito in giù sentivo che quella mano non era mia, ma di un maschio, percepivo questa parte di corpo estranea, al tatto era diversa, potevo quasi vederla in maniera differente. Non mi sono toccata con quella mano per tutto un giorno e una notte, soprattutto la notte sentivo che era una presenza schifosa, e quando mi lavavo le mani era come lavare la mao di un estraneo, sai che è una mano, sai che è viva, la tocchi, ma non è tua. L'indomani abbiamo scoperto che di notte un ladro aveva tentato di rubare la macchina di mia madre, non riuscendoci e rompendo tipo fili e cose che non so descrivervi. Ho subito visualizzato che quella mano era una sorta di avvertimento, che io non sono riuscita a cogliere.

10)Aver deciso di essere coerente fino in fondo con quello in cui credo e aver intrapreso a livello personale un percorso vegetariano.

11)Ci sto lavorando a dire il vero. Non sempre lo sento o riesco a volerlo sentire, il che è brutto, ma mi porto dietro ancora i brandelli del cattolicesimo e quindi la figura maschile è per certi versi la più difficile per me da inglobare nella pratica. Devo dire perciò che ci sono stati bei momenti legati al Dio, come il primo (ed unico fino ad ora) Sabba che ho celebrato, che è stato quello di Yule.

12)Penso di aver un forte legame con le Farfalle, che in momenti significativi della mia vita mi hanno indicato la strada da percorrere, sopratutto a livello sentimentale. Questo mi fa pensare di avere un altro animale giuda che mi aiuti negli altri ambiti, ma sono davvero troppo pivella per fare qualunque cosa che possa aiutarmi a comunicare con questi totem.

13)Ancora incompleto. Sfortunatamente ho ancora una visione troppo distorta della "realtà" quindi penso sempre di farla adirare, perché appunto l'unico modo in cui io l'ho percepita è nel suo aspetto severo ed intransigente. Grandiosa e spietata mi verrebbe da dire. Sono certa di deluderla molto con il poco che ho fatto fino ad ora, e quindi forse è giusto così, ma è comunque una situazione che mi rattrista molto. So che molto è dovuto alla condizione che vivevo da cristiana, quindi di persona perseguitata da questo senso del peccato e del senso di colpa. Vorrei liberarmi dei fantasmi del passato definitivamente.

14)Quando moriamo secondo me ci sono diverse possibilità. Se il nostro spirito è buono allora la memoria viene cancellata e ci reincarniamo in altri esseri, che possono essere umani o no, nel senso che possiamo anche andare a svolgere funzioni alte come quella di spiriti guida. Se invece ci sono troppe cose che ci legano alla terra allora credo che rimaniamo intrappolati ma non in modo definitivo nel mondo di mezzo, alla ricerca di quella pace o riscatto che in vita non abbiamo raggiunto. Mentre per persone cattive il cui spirito è corrotto non credo ci sia davvero altro posto se non quello di diventare spiriti che si beffano degli esseri umani, malvagi come erano stati in vita.

15)È inutile negarlo, il mio fiore preferito è la rosa, in particolar modo le rose "bicolor" che iniziano bianche e che si colorano di rosa o rosso nei bordi dei petali. Ma in genere ci sono un sacco di fiori che adoro, sopratutto amo molto il Vilucchione perchè mi ricorda mia nonna...
Questa è la prima parte di questo tag, ne seguiranno una seconda e una terza parte, che ho diviso proprio per non annoiarvi e non spaventarvi con un post infinitamente lungo che non avreste letto maiXD 

Nessun commento: